Tempo di lettura: 2 minuti

Tra gli eventi che la Voluntas Montichiari propone nel suo fitto calendario di iniziative senza dubbio occupa un posto di rilievo una proposta che sta per raggiungere il traguardo conclusivo. Si tratta di “Informarsi per formarsi”, il percorso di aggiornamento per allenatori e dirigenti (gratuito) che terminerà sabato 13 aprile al Centro Sportivo Montichiarello. Dalle 9.30 alle 11.30 i partecipanti potranno seguire la relazione di Gianluca Urgnani, istruttore dell’Under 11 dell’Inter, che presenterà esercitazioni di gioco utili per l’attività rivolta a sfide a 5, 7 e 9 giocatori. Un epilogo, al quale si aggiungerà la visita per seguire dal vivo gli allenamenti delle squadre giovanili dell’Inter, che promette di calare il sipario nel migliore dei modi su un’iniziativa che può anticipare fin d’ora un bilancio assai positivo. In effetti dalla prima lezione, che si è tenuta lo scorso 13 ottobre, passando attraverso tutti gli altri sei incontri che hanno accompagnato i corsisti sino a quest’ultimo approfondimento, i partecipanti sono sempre stati numerosi e gli istruttori messi a disposizione da un grande club che certo non ha bisogna di presentazioni come l’Inter hanno saputo trattare argomenti sempre interessanti in modo completo, professionale e coinvolgente. 

In questo sono venuti a Montichiarello come apprezzati relatori Fabio Sacco, istruttore dell’Under 11 dell’Inter, Riccardo Tumiatti, allenatore dell’Under 13 nerazzurra, Luigi Milani e Riccardo Fumagalli, scouting dell’Inter, Riccardo Ventrella, preparatore dei portieri dell’Under 14, Giovanni Vivabene, istruttore dell’Under 12, Matteo Traina, istruttore dell’Under 10, e il coordinatore tecnico delle squadre Esordienti, Paolo Migliavacca, che ha passato il testimone a Urgnani. Istruttori e addetti ai lavori che hanno saputo fornire un valido apporto alla buona riuscita dell’ennesima iniziativa firmata dalla Voluntas Montichiari insieme all’Inter. La convinzione è che anche quest’ultimo sabato a Montichiarello saprà proseguire nella direzione fin qui percorsa, offrendo ai corsisti un aiuto ed un insegnamento che potranno diventare molto utili nel prosieguo della loro attività rivolta al settore giovanile. “L’idea alla base di tutto – ha sintetizzato Alessandro Bresciani, direttore del Centro Sportivo Montichiarello – è quella di offrire una formazione di qualità a persone che si trovano ad avere a che fare con il calcio giovanile. Grazie a questo corso si punta a mettere a loro disposizione informazioni e nozioni che poi loro stessi potranno mettere a disposizione sul campo e con i giovani loro affidati. Istruttori e dirigenti che in questi mesi si sono potuti formare, ma che adesso, proprio grazie a quello che hanno imparato al nostro corso, saranno in grado di fornire a loro volta una formazione completa e di qualità ai giovani tesserati delle loro società, aiutandoli così a crescere nel migliore dei modi”. Ed è senza dubbio proprio questa la vittoria più importante per un settore giovanile, una considerazione nella quale crede la società guidata dal presidente Italo Giacomini e che è alla base di questo corso ormai pronto a tagliare il traguardo finale confermando lo stile e i contenuti di tutti gli incontri già messi in archivio con motivata soddisfazione.