Tempo di lettura: 3 minuti

Quando ci rilassiamo davanti ad un bel film spesso capita di emozionarci nel veder la bravura e la perizia di coloro che, in un ruolo più defilato, sono i principali fautori di effetti speciali mozzafiato. Questi attori sono dei veri e propri performer con una grande e poliedrica preparazione, stuntmen di assoluta capacità. 

Nasce con l’intento di formare proprio questi professionisti l’accademia Azura Italia, guidata dal maestro Sandor Rajnai (nella foto), atleta d’origine ungherese che ha militato in gioventù nella squadra nazionale di ginnastica artistica e ad ora Direttore tecnico Nazionale F.I.S.A.C. per le discipline del Parkour e Stuntman. Un’esperienza maturata in anni ed anni di allenamento e successi in giro per tutta l’Europa, da un capo all’altro del Vecchio Continente. 

In cosa consiste la vostra accademia e come si compone l’attività sportiva in essa praticata?

La nostra accademia si costituisce di tre momenti differenti. Il primo momento è quello di preparazione sportiva, dove tutti possono provare le tante attività che proponiamo.

Il secondo permette di specializzarsi nelle attività che generalmente vengono richieste ad uno stuntman nel mondo dell’arte e del cinema, per poi concludere con la possibilità di lavorare con la nostra agenzia, la quale mette in contatto i nostri esperti con le migliori offerte del mercato nel settore. 

Tra le tante attività che vengono proposte spicca il parkour. Come mai questa scelta e che funzionalità ha rispetto alle altre?

Azura Italia offre tutte quelle che sono le specialità che uno stuntman, per definizione multisport, deve acquisire. Tra esse come non ricordare le arti marziali, la scherma, i tuffi, le cadute dall’alto, le tecniche di SWAT, il tiro con l’arco, la recitazione, la danza e molte altre.

La scelta di privilegiare il parkour nasce da un motivo molto semplice: noi tutti, dalla nostra nascita, siamo votati a muoversi e a scoprire il mondo circostante. E’ nel nostro DNA ed è una è una potenzialità che garantisce abilità fisica ed equilibrio mentale.

Sicuramente uno sport unico, ancora tutto da scoprire. Qual’è il modo migliore per apprendere ed insegnare il parkour?

Il parkour non è un semplice sport, è una vera e propria disciplina. Al pari di ogni altra attività esso forma sia il corpo che la mente di colui che lo pratica. Insegna valori di grande importanza quali il rispetto, il controllo delle proprie emozioni, il gioco di squadra e la caparbietà di raggiungere anche l’ob-biettivo più difficile. E’ una disciplina che consiglio di seguire anche a coloro che praticano altri sport per migliorare sempre più le proprie performance e come ulteriore occasione di crescita. 

E per quanto concerne la sicurezza? E’ uno sport che deve essere sempre praticato con un occhio di riguardo…

La sicurezza è sicuramente un elemento fondamentale del parkour. E’ una grande responsabilità per tutti coloro che praticano e insegnano tale disciplina garantire che tutto vada come si deve. Ecco perché è fondamentale che il parkour sia sempre eseguito dopo una precisa e apposita preparazione e non dopo aver guardato qualche video online. Lì si che esiste l’insicurezza, come in tutto ciò che non è fatto con metodo e diligenza. 

Una realtà unica, che sicuramente costituisce un’ecce-zione nel panorama sportivo della nostra provincia.

Per maggiori informazioni e per provare l’esperienza dell’accademia, Azure Italia Sport Academy si trova a Montichiari e a Manerbio.  

Tel. 340 931 9920

Email: info@azureitalia.com

Sito: www.azureitalia.com

Facebook e Instagram: Azure Italia

Leonardo Binda