Tempo di lettura: 2 minuti

Nel corso della nostra vita – quando riceviamo tanto – dobbiamo anche saper tanto ringraziare. Vorrei ringraziare, quindi – a distanza di anni – la famiglia Pagani, titolare prima del Pastificio Pagani ora di Pasta Valdigrano. Questa grande famiglia, nel tempo, ha aiutato tantissime famiglie senza mai chiedere nulla in cambio. La mia famiglia fa parte di coloro che hanno ricevuto, in passato, aiuto dai Pagani. 

Quando mia madre rimase vedova giovane ed io – all’epoca ragazzino – con i miei fratelli senza papà, diedero senza esitazione, un posto di lavoro al maggiore dei miei fratelli aiutandoci così a far fronte alle nostre condizioni economiche molto precarie. 

Poi, quando fui in grado di lavorare, assunsero anche me nel Pastificio. Da operaio, costatai quanto la famiglia Pagani fosse sinonimo di onestà e umiltà anche nel rapporto di lavoro, apprezzando “l’operaio”, senza mai mancare al loro impegno mensile. Mi ricordo di quanta pasta destinata alla beneficenza caricavo sui container e questo si sommava e si somma alle donazioni fatte alle famiglie e alle associazioni del territorio.

Devo ringraziarli per avermi aiutato nel mio cammino di crescita lavorativa e nel percorso fatto indossando la maglia del Rugby Rovato per tanti anni. Non si può parlare, infatti, del Rugby a Rovato senza rendere onore alla famiglia che ha dato cuore e anima alla palla ovale, ovvero ancora i Pagani. 

Mi ricordo, tuttora, la maglia con il Condor come simbolo; quel simbolo rimarrà sempre nel mio cuore, come rimarranno i miei compagni e il nostro grande allenatore Gigi Mondini, il nostro “papà” sportivo.

Ora la mia “strada” è cambiata ma quello che il Rugby e i Pagani mi hanno insegnato lo sto utilizzando tuttora per aiutare gli altri. Oggi, con due amiche, ho aperto un’associazione di clownterapia e proprio la famiglia Pagani si è offerta di aiutarmi in questa attività di volontariato. Rugby Rovato, Pasta Pagani, gli anni sono passati, il nome è cambiato, ma voi restate sempre in prima linea nell’aiutare il prossimo. 

Grazie, grazie di cuore a tutti voi!

Virgilio Bonfadini

detto Bombi