Tempo di lettura: 3 minuti

Con l’avanzare della Primavera la nostra attività prosegue con escursioni gradualmente più lunghe e faticose, in preparazione delle ascensioni estive, ma non mancano le gite alla portata di tutti, a cui è possibile partecipare con equipaggiamento e allenamento adeguati. Noi vi aspettiamo in sede per le iscrizioni e per eventuali informazioni e consigli che vi possano tornare utili. 

Gite Sezionali e Inter-Sezionali di Primavera 2019

• Domenica 28 aprile: Gita Inter-sezionale: (Organizzazione CAI Chiari) Cerveno; bellezze e storia della Vallecamonica: Cerveno – Pescarzo – Cerveno  (Giro ad anello) – Tempo totale di percorrenza: h. 6.00 (compresa la visita al Museo Etnografico e Caseificio Turnario di Cerveno (h. 1,50) – Dislivello: 400 m. – Difficoltà: E, facile, per tutti – Pranzo al sacco – Equipaggiamento: per passeggiata in montagna con pedule da trekking. 

• Domenica 12 maggio: Rifugio Olmo m.1820 da Spinelli – Valzurio m.950 (Orobie). Tempo di salita: h. 3.30 – Dislivello: m.1025 – Difficoltà: E – Equipaggiamento: media montagna. Itinerario: Dopo aver superato la frazione Spinelli, al primo tornante si vede la partenza del sentiero. Questo sale nella Valzurio rimanendo sul fondovalle vicino al torrente. Dopo aver attraversato l’Ogna si arriva in prossimità dei prati del Moschel (1300 m) e a questo punto si inizia a salire con più decisione fino a raggiungere a quota 1550 il sentiero 320. Seguendo questo sentiero si continua la salita fino al rifugio Olmo.

Gite di Primavera per il Gruppo Senior

• Mercoledì 8 maggio: Monte Sonclino m.1352 da Pieve di Lumezzane e Colle di San Bernardo m.760. Tempo di salita h. 1.45 – Dislivello: m.570 – Difficoltà E – Pranzo al sacco. 

Itinerario: Da Lumezzane Pieve si raggiunge in auto la località S.Bernardo. Da qui, con comoda e ampia mulattiera, ci si dirige in pochi minuti verso l’omonima chiesetta votiva risalente al 1573.  

Si prosegue  fiancheggiando l’Osservatorio Astronomico, con sentiero ben segnalato e si guadagna quota gradualmente. Sempre seguendo le indicazioni che si incontrano man mano che si sale, si giunge alla Corna di Soclino (m. 1352). Dalla sommità lo sguardo può spaziare a 360 gradi e, in giornate particolarmente limpide, oltre alle montagne dell’Alta Valle Trompia è possibile vedere numerose cime delle Prealpi Bresciane e Bergamasche, gli Appennini e, in lontananza, anche il massiccio del Monte Rosa. 

Gite Invernali effettuate:

• Domenica 17 marzo: Cima di Lemma m.2348  da S. Simone m.1636 (Valbrembana – Orobie). Bella escursione nella conca di San Simone, favorita anche dal meteo clemente che almeno fino a mezzogiorno ha permesso a tutti i partecipanti di condividere la gioia della cima. Peccato che proprio sulla vetta un vento fastidioso e un compatto strato di nubi ha obbligato i partecipanti a scendere subito dopo aver fatto la classica foto di rito. Complimenti a Veronica, Margherita e Marco che nonostante le prime uscite con noi sono riusciti agevolmente a raggiungere la cima. Insomma bella gita e bella compagnia. E per tutti un arrivederci alla prossima. (Marco M.)

Gita Senior: 

Mercoledì 13 marzo: Monte Auccia m.2212 dal rif. Bonardi m.1800 (Maniva). In una giornata ventosa e fredda, siamo partiti dal rifugio Bonardi al Maniva e con percorso lungo e numerosi saliscendi, siamo giunti, tutti e dieci i partecipanti, alla Punta del-l’Auccia, uno spettacolare balcone panoramico a 2212 metri di quota, con vista eccezionale su Alpi e Prealpi e sui pianori e le cime che contornano il Maniva e la Valtrompia. Qui, il pranzo, al sacco, è stato consumato sulla cima, dividendosi generosamente le prelibatezze che ognuno si era portato nello zaino.