Tempo di lettura: 3 minuti

L’Associazione Angeli Azzurri è una delle realtà più interessanti e coinvolgenti dell’intero territorio cittadino. L’essenza stessa del volontariato, il prodigarsi per il bene del prossimo, trova la sua massima espressione in questo nutrito gruppo di volontari che, ogni giorno, portano qualche sorriso in più nel delicato ambiente della Casa di Risposo cittadina. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con il presidente dell’associazione Giuseppe Maffoni e con Ramona Foresti, una delle addette al servizio animazione, con cui gli Angeli Azzurri collaborano con assiduità.

Come nasce questa bellissima associazione?

Il nostro gruppo si è formato nel corso degli anni, riunendo la voglia di molti volontari di fare del bene alla nostra comunità. Formalmente la nascita dell’associazione è da ricondurre al 2016, quando di fatto avevamo già avuto modo di portare nuovi progetti ed iniziative nella Casa di Riposo di Orzinuovi. Il nostro principale obbiettivo è quello di riuscire a trovare dei modi sempre nuovi per agevolare la permanenza degli ospiti e di coinvolgersi in una serie di attività che gli possano donare un sorriso in più. Al momento la nostra associazione conta circa una trentina di volontari, per lo più dinamici pensionati, anche se la ricerca di nuove leve è uno dei nostri più grandi obbiettivi.

Quali sono le attività che sono state promosse?

Fino ad ora abbiamo promosso una serie di attività molto varie, che hanno sempre ottenuto degli ottimi risultati. Il primo grande evento che abbiamo organizzato è stata la “tombolata sotto le stelle”, che nelle varie edizioni ha sempre una maggiore e più assidua partecipazione da parte della cittadinanza. Il nostro impegno si lega infatti sia alle attività dentro la Casa di Riposo che fuori i suoi confini. Grazie ad una serie di iniziative, come degli spiedi d’asporto con la valida collaborazione del Gruppo Alpini e alle nostre lotterie, sempre rifornite grazie alla grande generosità di commercianti e privati cittadini, siamo riusciti a donare delle nuove dotazioni alla Casa di Riposo. Partendo da piccoli regalini per festeggiare il compleanno degli ospiti, passando per dei letti di ultima generazione e degli strumenti per la palestra, l’ultimo oggetto che abbiamo voluto regalare ai nostri nonni è una doccia – barella, ossia una strumento che permette anche ai più debilitati tra loro di riuscire a lavarsi senza sforzo. Un aiuto importante anche per il personale, con il quale noi collaboriamo mai sostituendoci ad esso, ma portando un contributo in grado di agevolare i professionisti nell’esercizio delle loro funzioni. Per quanto riguarda le attività fuori porta abbiamo spesso organizzato delle gite al lago di Garda e d’Iseo, oltre che a vari santuari della nostra provincia, riuscendo, noleggiando dei pullman appositi, a far viaggiare con noi anche chi avesse delle esigenze particolari in fatto di mobilità.

Progetti per il prossimo futuro?

Al momento stiamo pensando di aprire una collaborazione con il Parco dell’Oglio Nord, un ente che potrebbe offrire moltissimi stimoli interessanti per gli ospiti della Casa di Riposo, sia in fato di attività da fare con una certa frequenza che di eventi più importanti.

Ciò che più conta per noi è però cercare di raccogliere sempre più volontari, specie tra i giovani, che abbiano voglia di mettersi in gioco e di prodigarsi per il prossimo. Per ogni evenienza siamo sempre disponibili, ci troverete, come sempre, alla Casa di Risposo a fianco ai nostri amici!

Leonardo Binda