Tempo di lettura: 3 minuti

Gran momento per l’Agribertocchi Orzinuovi che chiude da imbattuta il mese di Febbraio e si prepara per la volata finale della regular season partendo dal terzo gradino della classifica ma a solo due punti da Cesena e Padova che condividono la prima posizione.  A consentire tutto ciò una serie di vittorie limpide conquistate in casa ed in trasferta da una squadra in ottimo momento fisico e mentale. Si parte con il sempre atteso e stuzzicante derby con la Pallacanestro Crema, una partita che non è mai ne semplice ne banale perché una sana rivalità sportiva divide da sempre le due società e porta dietro se tanti ricordi piacevoli soprattutto per gli orceani. La grande esultanza del pubblico del Palambienti a fine partita è anche stavolta giustificata perché i nostri ragazzi non hanno vinto il derby ma addirittura  trionfato (83-58) sciorinando una prestazione di assoluto valore tecnico ed agonistico che non ha lasciato spazio agli storici rivali. Ma che il momento della squadra è ottimale lo si ravvisa 7 giorni dopo nella temuta trasferta di Vicenza. Corposo e colorito come sempre l’esodo dei tifosi orceani che hanno voluto essere vicini alla squadra nella difficile trasferta contro la squadra veneta avversario diretto nella corsa playoff e capace di vincere ad Orzinuovi nella gara d’andata. Il pubblico di Vicenza  mette i brividi, 1500 tifosi vicentini spingono la squadra di casa ma ben presto è solo l’incitamento della curva orceana ad echeggiare nel palazzetto perché in campo c’è una squadra sola: L’AgriBertocchi. Siberna e Tassinari trascinano i compagni sin dalle prime battute e quando nel secondo tempo sale in cattedra anche Turel non c’è più partita, l’Orzibasket vola e l’81-67 finale è addirittura benevolo nel confronto di un Vicenza domato e dominato. Si torna fra le mura amiche 7 giorni dopo per affrontare la NPO Olginate, squadra invischiata nella lotta playout ma data in gran forma  e  sul campo si conferma tale. Occorrono ben oltre le proverbiali 7 camicie per aver ragione della compagine lecchese. A pochi minuti dal termine le due squadre sono ancora appaiate ma la volata finale arride (74-68) ai ragazzi di coach Salieri che sullo slancio fanno pokerissimo 7 giorni dopo andando a conquistare la quinta vittoria  consecutiva (76-60) sul campo del fanalino di coda Desio. La classifica adesso si fa interessante, a guidarla sono Cesena e Padova ma L’Agribertocchi Orzinuovi è li a soli due punti e  le due capolista dovranno venire a difendere il loro primato proprio al Palambienti dove ad attenderle ci sarà la Salieri-Band ma anche il grande tifo degli orceani ormai insostituibile sesto uomo in campo. Ma non c’è solo la squadra che fa la Serie B  a saziare la voglia di basket dei tifosi orceani, anche il River Orzinuovi impegnato nel suo secondo difficile campionato di Serie D sta lottando al meglio per conquistare una tranquilla salvezza e giocarsi anche qualche possibilità di playoff ed inoltre le tante squadre giovanili del River  sono impegnate con successo nei rispettivi campionati di Categoria a conferma di un movimento che è in continua ed inarrestabile crescita tale da identificare Orzinuovi come il paese numero uno del basket bresciano.

Mario Iacomelli – Foto Giovanni Zanotti