Tempo di lettura: 2 minuti

È un’iniziativa che si consolida anno dopo anno, i campi estivi all’aria aperta sono sempre più amati sia dai bambini sia dai loro genitori e attraverso essi si raggiungono significanti obiettivi educativi. 

Anche quest’anno l’Ente Parco ha organizzato una settimana in un contesto naturale presso la sede educativo-ambientale di Torre Pallavicina, proponendo ai piccoli ospiti attività all’aria aperta a stretto contatto con la natura. Dal 10 dal 16 giugno, 40 bambini, provenienti dai comuni limitrofi si sono cimentati in escursioni, lavori di volontariato naturalistico, laboratori, animazione e giochi.

Durante la settimana i partecipanti, seguiti dagli Educatori ambientali, hanno potuto sperimentare diverse attività come il prendersi cura di piante, imparando cosa voglia dire “responsabilità”, essendo a loro affidata la cura e la protezione di un essere vivente e riuscendo a percepire l’esistenza di un continuum temporale.

Ogni giorno attività e laboratori diversi per stimolare la loro creatività; escursioni per esplorare il territorio del Parco e per stimolare la curiosità e la conoscenza della natura, stabilendo una connessione più profonda con la natura stessa e risvegliando nei bambini l’entusiasmo per la protezione dell’ambiente.

Ci sono stati anche momenti di gioco, nei quali i bambini hanno potuto confrontarsi con lealtà, divertendosi. 

Nel fine settimana i bambini, guidati dalle Guardie Ecologiche Volontarie e dai volontari di Protezione Civile (PC), sono stati protagonisti di alcune delle attività specifiche della PC, come la ricerca dei dispersi con i cani grazie alla collaborazione dell’unità cinofila della Protezione Civile di Rovato; la simulazione dello spegnimento di un incendio con l’AIB (Anti Incendio Boschivo) del Parco Oglio Nord. 

I partecipanti hanno vissuto in un vero e proprio campo allestito con tende stimolando così la loro autonomia, lo spirito di adattamento, lontani dalle comodità delle proprie case; la collaborazione nelle attività specifiche del campo; la condivisione di tutti gli spazi comuni e, primo di tutti, del tempo. 

Esperienze divertenti hanno scandito le giornate, assaporando la bellezza delle cose semplici, senza giochi, senza tecnologia, senza cartoni animati, ma pieni di nuovi amici. 

I campi natura sono un’occasione eccellente per scoprire e amare la Natura attraverso la conoscenza per imparare a rispettarla: difficilmente un bambino che annovera anche qualche esperienza naturalistica, sarà un adulto insensibile alla causa ambientalista.