Tempo di lettura: 3 minuti

La Millenium, di fatto, ha chiuso prima di molte altre squadre la stagione 2018/

2019. In effetti la salvezza raggiunta con ampio anticipo e i play off mancati di poco hanno calato il sipario sull’avventura stagionale della squadra del presidente Roberto Catania mentre ancora si stavano svolgendo le sfide decisive per l’asse-gnazione del titolo. 

Una situazione che da una parte ha permesso al sodalizio bianconero di entrare nel dettaglio della programmazione della nuova avventura per tempo, ma dall’altra ha finito per unire i preparativi per il secondo Campionato in A1 all’epilogo di questa prima, felicissima esperienza. In estrema sintesi per la Millenium è iniziato subito il mercato ed è cominciata a ritmo immediatamente intenso l’allestimento dell’organico che dovrà realizzare l’impresa di mantenere in alto il nome della compagine che sarà allenata anche nella prossima stagione dal confermato Enrico Mazzola

Come è avvenuto in questi ultimi anni, però, se la guida tecnica rimarrà invariata, la formazione che i tifosi potranno vedere all’opera al “PalaGeorge” di Montichiari presenterà ancora una volta parecchie novità. 

Un gruppo che non potrà più contare su due autentici pezzi da novanta della stagione appena archiviata come capitan Tiziana Veglia e il “bomber” Francesca Villani che hanno accettato le proposte giunte da due società di prestigio come Casalmaggiore e Busto Arsizio. La classica proposta impossibile da rifiutare per entrambe che, comunque, hanno lasciato la Millenium accompagnate da grande affetto, ben decise a giocare al meglio la loro “grande occasione”. 

Sarà invece ancora una beniamina del pubblico monteclarense Francesca Parlangeli, il ventinovenne libero torinese che il prossimo Campionato vivrà la sua terza stagione con la casacca bianconera. Sul fronte degli arrivi il primo innesto ufficializzato dalla società del presidente Catania è stato quello di una “pedina” di rilievo come la bresciana Camilla Mingardi (nella foto) che compirà 22 anni a ottobre.

Atleta di sicura caratura, vanta buona esperienza sia in A1 che in nazionale e può giocare sia come opposto che come schiacciatrice di banda. 

Sono queste le prime mosse ufficiali di un mercato che conferma di essere in grande fermento e che, senza dubbio, nelle prossime giornate offrirà molteplici motivi di interesse agli appassionati sia sul binario delle entrate che su quello delle partenze. 

Su quest’ultimo potrebbe venire ufficializzato l’addio della Washington, che viene indicata da più parti come una possibile partente da casa Millenium. 

In ogni caso saranno i piani del gm Emanuele Catania a definire i dettagli dell’or-ganico che avrà il compito di superare vittoriosamente per il secondo anno la sfida alla A1. 

In questo momento numerose giocatrici sono seguite con la massima attenzione dallo staff della Millenium, che punta ancora una volta ad individuare giocatrici che possano dimostrare di meritare un posto in pianta stabile in A1, spiccando il definitivo salto di qualità grazie alle cure tecniche ed ai suggerimenti di un allenatore che sta dimostrando di essere letteralmente specializzato nel lanciare giovani talenti come Enrico Mazzola. 

Un gruppo che potrà contare su alcune delle colonne che ha reso possibile raggiungere la salvezza con sette giornate di anticipo nella prima avventura ai vertici della pallavolo femminile, ma che affiancherà ancora una volta “pedine” che si potranno integrare nel migliore dei modi nel progetto tecnico e di mentalità caro a coach Mazzola. 

Una rosa che non solo dovrà realizzare il sempre difficile compito di ripetersi, ma che sarà chiamata pure a cercare di compiere il passo in avanti che potrebbe addirittura spalancare le porte al sogno chiamato play off solo sfiorato nel torneo da poco consegnato agli archivi.                    

Luca Marinoni