Tempo di lettura: 2 minuti

Una cerimonia solenne quella che ha accolto domenica mattina 6 ottobre nella parrocchiale di Orzinuovi don Gabriele Fada, il curato che ha preso il posto di don Luciano Ghidoni nella guida dell’oratorio. 

Tante le testimonianza di affetto arrivate dai giovani di Bagnolo Mella, paese in cui don Gabriele è stato curato per 9 anni, commozione e lacrime tra chi lo lasciava e gioia tra i presenti orceani di ogni età, pronti ad accoglierlo per iniziare un nuovo cammino di collaborazione insieme.

Un giovane affabile, don Gabriele, 34 anni, un’origine bresciana, valtriumplina che lo tradisce nell’accento, un sorriso bonario e timido, espressione però di una semplicità e di una piacevole gentilezza che si è dimostrata subito tra i tratti distintivi della sua persona.

L’accoglienza è partita con un corteo dalle madri Canossiane accompagnati dalla banda civica e dalle autorità civili e religiose del paese, per poi finire nella parrocchiale dove si è celebrata la messa: “Condivideremo i tuoi sforzi – ha detto il parroco don Domenico Amidaniper rendere l’oratorio un luogo di formazione e di dialogo, dove i giovani possano incontrare ed amare Gesù.

Con noi avrai la collaborazione di tutti i sacerdoti e sono sicuro che nel nostro cammino insieme consolideremo la costruzione di una comunità”.

Poi la parola a don Gabriele: “Sono un sacerdote che ha entusiasmo, voglia di fare – ha detto di sé – e desiderio di cominciare a lavorare in una comunità che voglio far crescere in nome di Dio”. Poi il suo ringraziamento a don Luciano che l’ha accolto ancora quest’estate, alla notizia del suo trasferimento e con fiducia e affetto gli ha passato il testimone.

“Sono qui tra voi a portarvi la testimonianza di come Dio nella mia vita ha compiuto grandi cose. La sua presenza è sempre stata viva in me fin dalla gioventù, quando mi chiamò a sé e io gli dissi di sì. Ora sono qui tra voi per servire Dio e mi metto a disposizione sua e della vostra comunità”.

Anche il sindaco Gianpietro Maffoni è salito sul pulpito a dare il benvenuto al nuovo curato: “Credo che fin da subito potrai sperimentare l’affetto e la disponibilità di noi orceani – ha detto rivolgendosi a don Gabriele. “Orzinuovi è una comunità generosa, operosa, composta anche da molte associazioni, che con spirito di volontariato si prodigano per il bene del paese e dell’oratorio. Avrai occasione di conoscerle, scoprirle nel tuo cammino con noi, e di accorgerti di quanto al bisogno rispondano sempre con una presenza disinteressata.

Da parte mia e dell’am-ministrazione comunale non resta che rinnovarti il benvenuto, con il presupposto di essere stati chiamati entrambi a rendere un servizio alla nostra comunità. Che svolgeremo, sono sicuro, con grande senso di responsabilità e del dovere, con umiltà e spirito di sacrifico, in nome della fede cristiana”.

La festa di accoglienza si è protratta per tutto il pomeriggio dalle ex madri canossiane.

Silvia Pasolini