Tempo di lettura: 2 minuti

Il rapporto che unisce il basket e Montichiari, al di là di quelle che possono essere le alterne vicende agonistiche, è sempre stato privilegiato. Un legame molto stretto, che al giorno d’oggi offre un esempio particolarmente significativo nel percorso che sta seguendo la Pallacanestro Montichiari, un nome che rappresenta una bella storia di amicizia e di passione per lo sport che merita di essere conosciuta un po’ più da vicino. In questo senso basti pensare che la squadra monteclarense, che milita attualmente nei Campionati organizzati dal Csi ed è composta in sostanza da un gruppo di ultratrentacinquenni, in realtà è un gruppo di amici che giocano insieme da quando avevano quindici anni. Rispetto a quegli anni sono cambiate tante cose, ognuno ha seguito il suo percorso (alcuni hanno raggiunto anche livelli professionistici), ma la passione per la palla a spicchi è rimasta, così come è restata intatta la voglia di divertirsi insieme e non appena si è manifestata l’occasione ha preso il via questa nuova avventura che dura ormai da una decina d’anni. Un nuovo capitolo di una bella storia fatta di entusiasmo e volontà che è ripresa dai Campionati della Fip ed è proseguita in seguito a livello di Csi, un Campionato per il quale la Pallacanestro Montichiari è diventata presto sinonimo di successo come confermano i due titoli provinciali conquistati nelle ultime tre stagioni. Un bilancio che diventa ancora più ricco se solo si considerano le due Supercoppe, senza dimenticare i due illustri terzi posti raggiunti alle finali regionali e che questo “bottino” potrebbe diventare ancora più prezioso nelle prossime settimane dato che sono in corso di svolgimento i play off ai quali la compagine allenata da Riccardo Gabella si è presentata forte del primo posto conquistato al termine della regular season. 

Un organico che comprende giocatori che hanno calcato i parquet del basket professionistico come Portesani o Tanfoglio, ma che, soprattutto, pone in bella evidenza un gruppo di amici che è riuscito a trovare la ricetta vincente per fare delle partite (sia quelle interne al “PalaNovagli” che le trasferte), ma anche degli alle-namenti una bella occasione per ritrovarsi e trascorrere il proprio tempo in allegria. Del resto sono proprio queste le prerogative che nell’ultimo decennio hanno fatto del sodalizio guidato dalla presidente Chiara Zanini un punto di riferimento per il panorama sportivo di Montichiari e per quello cestistico di tutta la provincia di Brescia e non solo. E sarà proseguendo da queste “preziose colonne” che la Pallacanestro Montichiari saprà regalarsi tante belle soddisfazioni dentro e fuori dal campo anche nei prossimi anni, sempre continuando a vincere divertendosi naturalmente.