Tempo di lettura: 2 minuti

Parliamo, pardon, «chiacchieriamo» di elezioni amministrative, in programma, come è oramai ufficiale, domenica 26 maggio.

Nei precedenti numeri di Paese Mio ci siamo già occupati di alcuni candidati: Mario Fraccaro, il sindaco uscente, che naturalmente, come era giusto che fosse, si ricandida. Ci siamo occupato di Marco Togni, che alle amministrative guiderà il centrodestra per la prima volta unito (non solo Lega, quindi, come accadeva ai tempi di Gianantonio Rosa ed Elena Zanola). Ci siamo occupati anche di Danilo Mor, che il 26 maggio sarà pure lui ai nastri di partenza tutta sua.

In attesa di eventuali altri candidati (corre voce che il Movimento 5 Stelle presenti un suo candidato, ma al momento niente di ufficiale); in attesa di altri candidati, dicevamo, con queste Quattro Chiacchiere ci occupiamo di Patrizia Mulé, candidato sindaco della lista Sinistra Monteclarense.

Persona nota, Patrizia, anche in campo amministrativo. Nei primi anni dell’attuale giunta Fraccaro, infatti, era stata assessore. Poi aveva dato le dimissioni, perché, ci par di ricordare, «era venuto meno il rapporto di fiducia». Ora si presenta in proprio, alla testa di una squadra tutta sua, nella speranza di prendere il posto che era, ed ancora è, del «suo» sindaco.

Di Patrizia Mulé, i suoi sostenitori dicono che è una «persona seria, competente e concreta, che riassume al meglio i valori di fondo intorno ai quali si raccoglie l’azione politica e istituzionale di Sinistra Monteclarense. Lei, invece, si dice pronta a mettere in campo «l’esperienza di un amministratore serio e onesto, promotore di una amministrazione locale centrata sui bisogni e sulla necessità dei cittadini monteclarensi».

Si spieghi meglio… «Sinistra Monteclarense – precisa il candidato sindaco – accoglie nella sua lista uomini e donne che vogliono lavorare per il bene di Montichiari e dell’intera sua comunità. Uomini e donne, insomma, che voglio fare il bene comune. La nostra lista è costituita da persone con una storia fatta di impegno, lavoro, professionalità e passione, e si propone come la vera e credibile alternativa alle politiche del centrodestra, di qualsiasi fazione in campo».

Insomma, e tanto per essere chiari: «Patrizia Mulé sindaco e Sinistra Monteclarense sono l’unica opzione possibile per i candidati di Montichiari che, da un lato, non vogliono rinunciare ai valori di solidarietà, giustizia sociale e cittadinanza attiva, e che, al tempo stesso, non desiderano ripiombare nelle politiche degli ultimi 20 anni che hanno generato i problemi ambientali ed economico-sociali della Montichiari di oggi».

Che stipo di campagna elettorale state facendo per convincere i cittadini a dare il voto a lei e alla sua squadra? «La campagna elettorale che Sinistra Monteclarense sta facendo per sostenere la sottoscritta – spiega Patrizia Mulé – è basata sul dialogo e sulla collaborazione con tutti i cittadini, con chiaro e dichiarato obiettivo di condividere e integrare i progetti del programma elettorale accogliendo le idee e le proposte dei monteclarensi».

«Riteniamo che Montichiari e i monteclarensi abbiamo il diritto ad avere un’amministrazione locale concreta, trasparente e solidale – chiude il candidato sindaco -, che promuova il rispetto del cittadino e il senso di comunità anche attraverso un governo del territorio ecologico, sostenibile e umanizzante».

Nel fare gli auguri alla candidata, ricordiamo che per qualsiasi informazione, o anche per dare un contributo attivo durante la campagna elettorale sono attivi alcuni contatti: patriziamulesindaco@gmail.com; pagina Facebook di Sinistra Monteclarense.

Maria Teresa Marchioni