Tempo di lettura: 2 minuti

Ormai giunti all’ottava edizione, il Festival di Manerbio si appresta ad offrire ai tanti curiosi e fedelissimi visitatori una tre giorni ricca di ballo e di divertimento. 

Un’iniziativa veramente unica che, non si direbbe, è riuscita a mettere d’accordo due passioni tra loro veramente diverse: da una parte l’amore per la velocità e l’adrenalina, tipica del motociclismo, ed il ritmo e la voglia di scatenarsi tipici di una scuola di ballo. 

Un mix esplosivo, divertente ed unico nel suo genere che continua ad essere premiato da tutti coloro che si sono voluto far travolgere da questa onda di spensieratezza. 

Un’ottava edizione che è un ottimo indicatore di come, il Festival di Manerbio, sia ormai diventato un appuntamento fisso per tutta la popolazione grazie, senza dubbio, al grande impegno degli organizzatori nel continuo implemento della sua offerta. 

Quest’anno, oltre a tutti gli elementi tipici della festa, quali le danze country e caraibiche, due grandi novità: prime fra tutte le famose salamine di Cigole, per deliziare anche i palati più esigenti, e il tanto temuto toro meccanico, che metterà a dura prova anche i più temerari. 

L’evento si compone di tre serate, tutte ricche di tante sorprese. Si parte con venerdì 14, la prima serata, giusta per scaldare i motori. Si prosegue con sabato 15, con il tanto atteso spiedo e, dalle 20.30 alle 21.30 la babydance per tutti i piccoli che vorranno cimentarsi nel mondo del ballo. Si chiude poi con domenica 16, ultima serata di svago e divertimento, con la tradizionale esibizione delle scuole di ballo e una doppia pista con musica country. 

Per iniziare al meglio l’estate la ricetta esiste, e si chiama Festival di Manerbio. Vietato mancare!

Leonardo Binda