Tempo di lettura: 2 minuti

Anno 1979.

Un disastroso incendio divampa a Palazzo Luzzago, sede del Comune, e distrugge buona parte dell’archivio comunale: luoghi dove erano conservati documenti importanti, relativi alla storia della comunità e di tante famiglie.

Davvero un brutto giorno per Manerbio, che riesce a salvare alcuni documenti; altri, invece e purtroppo, vanno irrimediabilmente persi.

Per questioni logistiche, negli anni successivi il materiale salvato viene a volte spostato di ufficio in ufficio; e alcuni trattati si deteriorano… 

Insomma: tutto quello che è umanamente possibile fare viene fatto, ma qualche briciola di memoria va persa.

Ovviamente, come sempre accade in queste occasioni, cioè quando qualcosa viene distrutto, passata l’emer-genza si cerca di ricostruire. In questi anni, infatti, l’amministrazione comunale s’è data da fare per cercare una sede adatta alla bisogna. Che è stata trovata in via Palestro.

I lavori sono ormai giunti al termine, tant’è vero che a breve è in programma l’inaugurazione.

Il risultato di questa operazione, che ha letteralmente portato l’archivio comunale… a risorgere dalle ceneri, è che domenica 13 ottobre, in via Palestro, è in programma l’inaugurazione della nuova struttura.

Alle 10, tutti coloro che vorranno partecipare a questo evento che coinvolge l’intera comunità potranno essere presenti per dare il benvenuto al nuovo luogo di memoria della comunità. Per l’occasione, a cura del Fotoclub, davanti alla nuova sede sarà allestito un gazebo dove troveranno posto fotografie storiche a ricordo degli eventi riguardanti il vecchio archivio.

«Abbiamo ristrutturato e arredato interamente il magazzino comunale di via Palestro che è così diventato ufficialmente il nuovo archivio – ha spiegato nelle scorse settimane il vicesindaco Giandomenico Preti.

Nella raccolta siamo riusciti ad avere, oltre a tutta la documentazione attuale, anche molti trattati antichi e importanti, nonché parte di quelli salvati dal rogo, che per noi sono di immenso valore.

Ora che i locali sono pronti e quasi tutti in ordine, stiamo organizzando il momento per aprire le porte alla comunità e abbiamo già fissato la data che sarà domenica 13 ottobre». 

MTM