Miele, formaggi, salumi pasta e prodotti tipici nel padiglione del gusto

0
124
Tempo di lettura: 2 minuti

Al parco Alcide de Gasperi  showcooking e degustazioni per i visitatori

Gli amanti del buon cibo sono i primi a trovare soddisfazione in questo padiglione enogastronomico allestito in fiera nel parco Alcide de Gasperi. L’eccellenza dei prodotti italiani  e locali soprattutto vede una delle sue massime espressioni in questo luogo con circa 40 stand dove miele, formaggi, salumi, pasta e  dolci sono  pronti a tentare i palati dei visitatori a suon di sapori e profumi irresistibili.

L’Italia, terra straordinaria, vastissima e variegata, coltiva in sè da sempre la passione per il buon cibo abbinata ad una costante ricerca della qualità. Nel padiglione dell’enogastronomia, organizzato dalla società Orceania presieduta da Tonino Zana,  con Renato Scalvi, Andrea Saini, Lorella Simonini, Silvia Belli e Pierluigi Alberti, le eccellenze made in Italy e made in Brescia trovano una particolare valorizzazione, con il supporto del Parco Oglio nord e di Campagna amica della Coldiretti, un punto di riferimento fondamentale nella zona per chiunque sia interessato ai destini dell’ambiente e del territorio, della qualità dei consumi e degli stili di vita con prodotti a km 0, direttamente dal produttore al consumatore. Nel padiglione andranno in scena dimostrazioni di show cooking in collaborazione con la scuola alberghiera dell’istituto Dandolo di Bargnano e la coopertiva InChiostro dell’Ente di formazione Sacra famiglia di Soncino.

E di buon cibo non si parlerà solo. Questa sarà anche l’occasione per premiare le eccellenze del territorio e anche della nazione in termini di prodotti di qualità.. Per questo, per valorizzare uno dei piatti tipici del territorio bresciano, verrà premiato il miglior casoncello tra tutte le varietà che la cucina bresciana può offrire. Presidente di giuria sarà uno chef di prestigio, lo chef  Marino Marini, bibliotecario  dell’Alma, la Scuola internazionale di cucina italiana di Gualtiero Marchesi tra le più prestigiose del mondo, situata alle porte di Parma.

Altra novità sarà il concorso nazionale “ Formaggi Caprini”, secondo per importanza in tutta Italia. La gara è collegata alla mostra di capre Saanen, Bionda dell’Adamello e Camosciata delle Alpi. Quest’anno è prevista la partecipazione di 100  formaggi da tutta Italia. Per ogni categoria sarà premiato il migliore da una giuria di esperti presieduta dal maestro assaggiatore delegato Onaf  Ugo Bonazza. sp

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here