Tempo di lettura: 2 minuti

Che il tifo sia una delle componenti essenziali della motivazione di una squadra non è certo una novità, anzi, avere alle proprie spalle un nutrito gruppo di supporters senza dubbio dà quella carica in più che permette di assicurare la vittoria sui propri avversari. 

Così è stato per la partita, disputata lo scorso 31 marzo, tra l’Agribertocchi Orzi Basket e il Lugo Aviator, valevole per la ventisettesima giornata del campionato di serie B. A caricare i ragazzi della squadra orceana, però, questa volta, sono stati degli ospiti d’eccezione: i giovani e giovanissimi ragazzi della Banda Musicale Città di Orzinuovi.

L’ensemble orceana ha infatti intonato l’Inno di Mameli all’inizio del match, infondendo quel patriottismo e desiderio di trionfo che ha sancito la grande vittoria del’Agribertocchi, che ha travolto l’avversaria con un ineguagliabile 86 a 56.

Dopo aver riscaldato gli animi dei partecipanti, i musicisti sono stati invitati a rimanere durante la partita, tra gli spalti della tifoseria orceana. Armati di tamburi, piatti e percussioni varie i giovani della Banda Musicale non hanno fatto venir meno il loro entusiasmo, venendo dunque “ingaggiati” anche a prendere parte dei prossimi playoff. 

Ciò che però ha contraddistinto questa uscita della Banda è stata anche la partecipazione di un’altra eccellenza del panorama musicale della città, ossia la Fanfara dei Bersaglieri.

“Che sia la prima di una lunga serie di collaborazioni? – hanno commentato alcuni musicisti – Sicuramente lo spettacolo non è mancato ed entrambe le componenti sono rimaste felici e soddisfatte di questa bella esperienza!”. Forte di un programma ancora ricchissimo di importanti eventi, la Banda non è venuta meno al suo essenziale servizio per la comunità, appunto quello di saper trasportare, con le sue note, l’im-maginazione di tutti i cittadini, sapendoli motivare e divertire.

“Tre realtà orceane in uno stesso palazzetto, nelle stesse note, in uno stesso canto, in uno stesso tifo, con lo stesso cuore bianco e azzurro” hanno poi continuato, raccogliendo appieno lo spirito di unità e compattezza della comunità orceana, raccolta attorno alle proprie eccellenze.

Leonardo Binda