Tempo di lettura: 2 minuti

Il 12 luglio 2019, all’ora-torio “S. Filippo Neri” di Manerbio, arriverà un ospite immancabile: Piergiorgio Cinelli. 

La serata fa parte del suo “QD Ghì Tour”. 

Il nome della tournée è stato suggerito al cantautore dall’acronimo dello sponsor di una squadra di calcio. Con un piccolo tocco, è stato trasformato in qualcosa di nostrano e bresciano… anche se il cotechino, in questa stagione, non sembrerebbe l’aperitivo ideale.

Stuzzichevole come sempre si annuncia, invece, il programma del concerto. Piergiorgio Cinelli, quest’anno, ha elaborato “Tutto il mondo è paese”, un monologo in cui sono stati “ricuciti” i nomi dei comuni bresciani in un elaborato ed arguto gioco di parole. 

Sull’onda sanremese, sarà invece proposto “Sicsènt”: in luogo della “Rolls Royce” di Achille Lauro, il brano ricorda il mito vintage della Cinquecento. 

Piccolina, scomoda… ma un vero sogno, per chi se la ricorda.

Si prevedono anche assaggi da “Snasa”: il CD dei Ci-nelli’s dedicato all’impresa lunare del 1969, al compimento dei cinquant’anni da allora. 

Anche il gruppo ricorda un anniversario: vent’anni dall’uscita del loro primo CD. Rileggere il viaggio spaziale in chiave bresciana: un’idea dalla quale deve essere scaturita “roba dell’altro mondo”. 

Difficile pensare che eventuali alieni possano essere più… stralunati di così.

Dato che siamo in estate, Cinelli tornerà però sulla Terra per parlare di vacanze estive. 

Già, la destinazione… dove andare, quest’anno? Non sempre la realtà è all’altezza dei desideri. 

Così, anche se “Sognavi Pontevico”, “se stiamo insieme, siamo in paradiso anche a Bagolino” (canta Piergiorgio.

Le note, ovviamente, sono quelle di “Ostia Lido” di J-Ax.

Sono previsti anche brani nuovi, destinati al prossimo CD.

Sul palco, il cantautore sarà accompagnato da una chitarra, da una batteria… e dal basso del manerbiese Nicola Anni.

Un proseguimento promettente, per un “QD Ghì Tour” che è iniziato bene.

Erica Gazzoldi