Tempo di lettura: 2 minuti

Che la Banda Musicale Città di Orzinuovi sia un’eccellenza non v’è dubbio, ma solamente pochi, alcuni mesi fa, si sarebbero aspettati che questo nutrito gruppo di giovani e giovanissimi sarebbe “sbarcato” dinanzi alle porte dell’assemblea legislativa più importante della Lombardia. Grazie all’opera di interessamento e coordinamento del Consigliere Regionale Orceano Federica Epis, il gruppo musicale cittadino ha saputo incantare con le sue note i moltissimi che si sono radunati presso l’auditorium Gaber di Palazzo Pirelli, gremito per l’occasione di un pubblico festante ed entusiasta. L’evento, organizzato in collaborazione con il Gruppo Civico Musicale della cittadina bergamasca di Bariano, è stato un vero successo sia per l’ottima performance dei musicisti sia per il suo importante impatto verso una politica regionale mai lontana dall’incentivare simili forme d’aggregazione e di dedizione artistica. Arte, certamente, è proprio di questa infatti che stiamo parlando. L’arte dell’emozionare, del regalare ad un pubblico alcune ore di “catarsi”, lontano dai problemi della quotidianità una volta catturato dalle note dei musicisti. Una sorta di flusso, di continua emozione suscitata da brani d’eccellenza come “Disney Fantasy”, “Oregon” e “Sanctuary In The Zelkova Forest”, tutti pezzi di grande spessore ed emozione, che hanno saputo infondere nei presenti un inconfondibile voglia di ascoltare e di essere partecipi, con gli artisti, del loro trionfo di note. La Banda Musicale è stata senza dubbio la protagonista indiscussa della giornata, la quale ha visto i musicisti e i tanti spettatori al seguito avventurarsi sugli attici di due importanti grattacieli milanesi, il Pirellone e Palazzo Lombardia; opportunità che gli ha permesso di vedere, in modo unico, lo skyline della capitale meneghina. “Cercando di interpretare un po’ tutto il gruppo che ho l’onore di presiedere penso che la vera sintesi di questa avventura milanese sia stata la felicità di poter rappresentare la propria città in un luogo così importante – ha commentato il presidente della Banda Franco Sozzi, il quale, insieme a molti altri genitori, ha accompagnato i musicisti durante la giornata – L’occasione è stata anche scandita da una sobria eleganza, che ha fatto veramente tanto piacere. Pur essendo in un luogo dove la politica è il centro, la direzione che ha saputo prendere questo evento è stata solamente quella di poter mostrare uno dei più grandi motivi d’orgoglio della nostra città”. Un sentito ringraziamento ed una sincera stima vanno poi certamente al direttore artistico e maestro Federica Ziliani, la quale, nel giro di un anno, ha saputo dare alla Banda cittadina ancora più grinta e voglia di mettersi in gioco, mai prescindendo però da una lunga ed accurata esperienza. Qualità che, com’è noto, sono sempre positive e di grande aiuto all’intera comunità. 

Leonardo Binda