Tempo di lettura: 1 minuto

Qui a scuola è in pieno svolgimento il Progetto Mental Coaching,  tenuto dalla formatrice Sara Varone per le classi quinte del Liceo scientifico progettuale.

L’obiettivo del corso, con lezioni sia pratiche che teoriche, è fornire agli studenti alcune informazioni sul mental coaching, ovvero quella parte di psicologia dello sport che si occupa del miglioramento delle prestazioni attraverso l’allenamento mentale. Ai ragazzi sono fatte sperimentare alcune tecniche di autoregolazione emotiva come il training autogeno e viene insegnato loro come definire gli obiettivi agonistici ma anche scolastici o lavorativi, in modo che siano raggiungibili e stimolanti.

Lo sport infatti non è determinato solamente dalle prestazioni fisiche ma ci sono una serie di aspetti psicologici ed emotivi che condizionano l’allenamento e la performance: molti tra gli atleti più conosciuti, negli anni, hanno dichiarato di utilizzare la preparazione mentale come completamento dell’alle-namento fisico e tecnico.

L’auspicio è che qualcuno degli studenti partecipanti al corso, dopo un percorso sportivo di cinque anni, possa appassionarsi al mondo della psicologia dello sport per poi approfondirlo in un corso universitario.